regolamento bimbaMestre Bimba fu il primo educatore di capoeira che creò nella sua accademia un codice etico da dover rispettare e una metodologia di apprendimento basata su otto sequenze di movimenti.

Bimba non ammetteva qualsiasi persona ai suoi corsi e per potervi accedere, esigeva che il candidato fosse socialmente impegnato come studente o lavoratore oltre a svolgere attività utili alla società.

La sua “Academia” era fondata su delle regole ben stabilite e la gerarchia di insegnanti e alunni seguiva quella dell’università e dei ranghi militareschi.

Questo dipese anche dal fatto che Bimba fu contornato sempre da figure universitarie e militaresche durante il periodo in cui insegnò e l’influenza delle metodologie militari è evidente nella Capoeira Regional.

Esercizi fisici, disciplina e le simulazioni d’ imboscate presenti nel suo corso provenivano infatti da pratiche militari. 

Nella sua palestra Bimba, pretendeva un rigore e una disciplina tale da formare i suoi allievi nell’affrontare la “roda” come la vita di ogni giorno.

Il Creatore della “Regional” aveva quindi redatto un codice di comportamento, chiamato il “Regolamento” ed era diviso in 9 punti base come segue:

  1. Non fumare. È proibito fumare durante gli allenamenti.
  2. Non bere. L’uso del alcool indebolisce il metabolismo muscolare.
  3. Evita di dimostrare agli amici fuori della “Roda de Capoeira” i tuoi progressi. Ricordati che la sorpresa è la migliore alleata nella lotta.
  4. Evita di conversare durante l’allenamento di Capoeira. Ricordati che stai pagando il tempo che
    spendi in palestra e osservando gli altri praticanti, imparerai meglio.
  5. Cerca di Gingare sempre.
  6. Pratica quotidianamente i movimenti fondamentali.
  7. Non avere paura di avvicinarti all’avversario. Più vicino sarai e più potrai apprendere.
  8. Conserva il corpo rilassato.
  9. È meglio prendere un colpo nella “Roda de Capoeira” che per strada.

A questi affiancò altre regole di comportamento non scritte, come ad esempio:

  • Rispetta il Maestro e mantieni la disciplina durante l’allenamento.
  • Sii sempre vigile con tutti e ovunque.
  • Non perdere mai di vista i movimenti del compagno.
  • Mantieni la calma in tutte le situazioni.
  • Prenditi cura dei compagni di allenamento.
  • Mantieni pulito l’ambiente dove ci si allena.
  • Non usare quanto già appreso per giocare o per aggredire.
  • Obbedisci al comando del berimbau durante la pratica della capoeira.
  • Obbedisci alle istruzioni del Mestre durante gli allenamenti.
  • Pratica tutti i giorni tutti i movimenti basici.
  • Ginga sempre e Schiva sempre.
  • Tutti i movimenti devono avere una finalità.
  • Mantieni sempre una posizione stabile sul suolo.
  • Rispetta sempre il tuo avversario, soprattutto se non può più difendersi.
  • Preserva l’integrità morale e fisica del tuo avversario.

Bimba chiedeva a tutti i suoi allievi di attenersi sempre a queste regole che riteneva essere una base per poter intraprendere lo studio della capoeira all’interno della sua accademia.

Voi che ne pensate ? Siete d’accordo con il codice etico del mitico Bimba ? Soprattutto, al giorno d’oggi, cosa modifichereste o aggiungereste ?